+ Menu

Elisa Mocci

REAL WEDDING | Love Wins – same sex wedding in Italy – Marina e Nikki

Ci sono eventi che rimarranno nel cuore per sempre, perché suscitano qualcosa di inspiegabile fin dall’inizio. Per me, lo è stato lo scorso anno quando ho incontrato Marina e Nikki per la prima volta, in una caldissima Alghero straripante di turisti, e zoppicando (avevo le stampelle!) arrivai lentamente sulle mura dei bastioni per incontrare la mia prima coppia di spose.

La loro naturalezza e il loro amore erano così semplici e allo stesso tempo che la percepii subito come un’esperienza che mi avrebbe colpito. Non perché fosse il mio primo female same sex wedding. Credo sia perché quando mi dissero che non stavano cercando “una wedding planner”, ma che avevano già scelto me… mi sentii speciale e già parte di quella magia.

Difficilmente piango, ai miei matrimoni. Anzi, direi che è proprio rarissimo un coinvolgimento emotivo tale da distrarmi dalle incombenze pratiche del planning. Non questa volta.

Avevo già deciso, fin da quando iniziai a parlarci quella prima volta, che la loro cerimonia sarebbe stata un design circolare. Non poteva essere altrimenti, le immaginavo strette in un abbraccio di amici e parenti, un cerchio infinito di affetto.

Non è stato logisticamente semplice, il pre-cerimonia: otto bouquet per le bridesmaids da preparare, due bouquet per le spose da consegnare, ma soprattutto due donne da vestire, alle quali sorridere e prepararle ad uscire, in contemporanea, da due luoghi diversi ma vicini.

E poi l’emozione, dentro la villa, loro così vicine divise solo da un separé in tessuto. Sapevano che l’altra era li dietro e le vedevo buttare l’occhio con il cuore in gola. Ma si erano promesse di guardarsi solo una volta raggiunta la navata.

Ed è stato bellissimo, al centro di un giardino, quando sono arrivate percorrendo ognuna una parte di quel cerchio, per ritrovarsi al centro e smarrirsi di fronte all’arco -super minimal, come da loro desiderio- e nel dubbio del non ricordarsi come o dove posizionarsi, sono rimaste lì, l’una di fronte all’altra. Con quell’arco nel mezzo, che pareva un portale, e che hanno attraversato solo al momento di scambiarsi il primo bacio da moglie e moglie.

L’unicità di queste due ragazze, nel rendere differente la cerimonia stessa, senza per questo sentirsi loro, differenti.

Vorrei raccontarvela, questa storia speciale, attraverso le immagini di Luigi Orrù e attraverso il suo racconto di questa giornata che rimarrà per sempre nel cuore.

Elisa

 

“I was longing for this same-sex wedding in Italy, to portrait the story of Nikki from Glasgow and Marina from Milan, for many reasons.

For I was deeply convinced that the marriage of Nikki and Marina would be so special. Although we only got in touch by e-mail and phone, it was crystal clear to me that I was dealing with two amazing people.

For it was in Sardinia, my homeland, for the first time. Those scents, that constant wind, that atmosphere coming from my past, would have given me inspiration and enthusiasm at the same time.

Then, because the wedding planner was not just a real professional, but my dear friend Elisa Mocci, one of the best in the world, an extraordinary and intense person, who I have the honor of accompanying towards a mythical, magical event in Naples this autumn.

Further information by clicking on A story about love

Alghero is a beautiful and unique city, different for its culture and architecture from every other Sardinian city for its Catalan origins. Marina and Nikki have chosen two typical apartments in the Bastioni area for their getting ready, curated by the talented make-up artist

Incredible atmosphere, almost rarefied, with a gentle mistral wind on a beautiful sunny day, that made colors bright and shining, as only in Sardinia and in Provence can happen.

The brides chose a magical place for their ceremony, the Villa Santissima Angeli Custodi, a typical Sardinian patronal house, perfect for such a symbolic ceremony, and the catering curated by Bellu between typical Sardinian products and an international menu.

A special mention for the bagpiper who accompanied the brides during their entry, so special!

For the portrait session, we had a short walk to Alghero, to the sea and into the old city, passing along the smiles and congratulations by the Sardinian people and tourists, who finally begin to get used to seeing the love that triumphs regardless of any stereotype.

The true great beauty of a marvelous union…” Luigi Orrù, Photographer.

categories

SHARE IT!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

follow @elisa_mocci_events

the journal

inquire

ABout

website

- close